M5S OCCUPA ANCHE POLTRONA AGENZIA CONTROLLO SERVIZI PUBBLICI

Ancora uno strappo alla democrazia in Assemblea Capitolina da parte del M5s. 

Per la nomina del Presidente dell’Agenzia per il controllo della qualità dei servizi pubblici non vi è stato alcun coinvolgimento delle opposizioni. 

Per un’istituzione che deve controllare i risultati dell’operato della Giunta, il coinvolgimento delle opposizioni è condizione necessaria per evitare che l’agenzia diventi un megafono della maggioranza. Tale condizione è stata sempre rispettata nelle precedenti nomine dei vertici dell’agenzia. 

I 5 stelle a Roma mettono sempre più in evidenza le contraddizioni tra le promesse elettorali di trasparenza e partecipazione e una gestione autoritaria e opaca del governo. 

È evidente che, senza il minimo coinvolgimento delle opposizioni, l’agenzia perde credibilità e legittimità. 

Sinistra x Roma pertanto non ha partecipato al voto per la scelta del Presidente e ricorrerà nelle sedi competenti sulla procedura di nomina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *