Virginia Raggi

via l’assessore al Bilancio Mazzillo, arriva Lemmetti da Livorno

Incredibile ma vero. La Raggi, appena rientrata dalle vacanze, ha pensato bene di proseguire con gli stessi criteri che la guidano da ormai più di un anno, defenestrando, senza alcun riguardo (è lo stile dei 5Stelle) un altro assessore, questa volta pesante, visto che si tratta Mazzillo che guidava il Bilancio capitolino. Al suo posto arriva, direttamente da Livorno, dove svolgeva lo stesso incarico Gianni Lemmetti, Assessore nella Giunta pentastellata di quel Comune. Sulla scelta Raggi è convinta, o forse meglio è stata convinta.

Il quotidiano il Tirreno aveva anticipato la notizia ed avviato il terremoto

Le anticipazioni che hanno mandato i fibrillazione la politica capitolina sono arrivate direttamente dalla Toscana e dal quotidiano il Tirreno, che ha anticipato le mosse del M5S nella Capitale. “Gianni Lemmetti nuovo assessore al bilancio al Comune di Roma. Una poltronissima nella giunta della sindaca M5s Virginia Raggi. Volerà dunque verso la capitale l’assessore Lemmetti, pietrasantino, classe 1969, compleanno nello stesso giorno di Marx e Kierkegaard (ma anche Giustino Durano e Tyron Power), che nella squadra del Palazzo Civico labronico si occupa di bilancio, contratti e Partecipazioni municipali”. Ecco quanto scriveva il quotidiano Il Tirreno nell’edizione di Livorno. Secondo Il Tirreno, “la sindaca Raggi ha contattato l’assessore della giunta Nogarin. Poi lo stesso Lemmetti lo ha comunicato alla Giunta e, accompagnato dal sindaco, ha dato la notizia ai capigruppo consiliari”. “Martedì 1 agosto – ricostruisce Il Tirreno – l’assessore e il sindaco Filippo Nogarin sono scesi a Roma e nel pomeriggio dell’indomani hanno convocato a Palazzo Civico la maggioranza. Non è un segreto che dietro alcune delle scelte più rilevanti della sindaca Raggi ci sia la mano dell’avvocato genovese Luca Lanzalone (come la nomina dei vertici dell’azienda di rifiuti e le trattative con la Roma sul nuovo stadio). E Lanzalone conosce bene Lemmetti con cui ha lavorato fianco a fianco relativa al concordato di Aamps”.

Il benvenuto della sindaca a Lemmetti ed il benservito all’uscente (licenziato) Mazzillo

Dunque Gianni Lemmetti è il nuovo assessore al bilancio al Comune di Roma e con queste parole lo ha annunciato la Raggi, che dunque ‘condivide’ le indicazioni arrivate dal vertice del partito, che poco aveva gradito l’indipendenza dell’Assessore cacciato: “Do il benvenuto nella mia squadra a Gianni Lemmetti. Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma. Abbiamo davanti un sfida importante e allo stesso tempo difficile: rilanciare la nostra città e risollevarla dal baratro in cui l’hanno gettata. Negli ultimi tre anni – prosegue la sindaca – Lemmetti ha ricoperto l’incarico di assessore al Bilancio e alle Partecipate del Comune di Livorno dove ha contribuito a trasformare l’Aamps, azienda partecipata che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti, da una macchina inefficiente con oltre 40 milioni di euro di debiti in una realtà solida che nel 2016 ha addirittura prodotto 2,3 milioni di euro di utili. L’Aamps oggi è un’azienda capace di stare sul mercato con le proprie gambe e in grado di creare un sistema virtuoso di gestione dei rifiuti che, anche grazie all’introduzione della raccolta porta a porta, porterà nei prossimi anni allo spegnimento dell’inceneritore di Livorno”. Poi le lacrime di coccodrillo per Mazzillo: “Voglio ringraziare Andrea Mazzillo per il lavoro portato avanti finora sulla base di un progetto che abbiamo condiviso, quello del nostro programma di governo che continua con lo stesso impeto ed entusiasmo dell’inizio – continua Raggi – Confermo la stima personale nei confronti dell’ex assessore ma la priorità resta quel progetto che ha portato il M5S in Campidoglio”.

L’ormai ex assessore cade dalle nuvole: “Non ne so nulla. Non ho avuto informazioni al riguardo”. E’ lo stile 5Stelle

Andrea Mazzillo però, nell’accaldato pomeriggio di questo mercoledì di fine agosto, cade dalle nuvole: “Io non ne so nulla, non ho avuto informazioni a riguardo. Sono stato fino a ieri sera con la sindaca e non mi è stato detto nulla. Sono informazioni di stampa di cui non sono al corrente. Sinceramente non so di cosa si stia parlando. Io ad oggi continuo ad essere assessore al bilancio, nessuno mi ha comunicato nulla”.

Bonaccorsi (Pd): “Il nuovo amministratore ha nel suo curriculum la gestione di una discoteca ed un assessorato per una città che conta il 5% degli abitanti di Roma”

Poi le reazioni delle opposizioni, tra le prime ed intervenire, Lorenza Bonaccorsi Presidente del Pd del Lazio. Caustica la sua dichiarazione: “I conti di Roma, un bilancio annuale da oltre 5 miliardi di euro che riguarda i servizi per tre milioni di persone e un’Amministrazione comunale che tra dipendenti diretti e partecipate conta quasi 50mila persone, saranno ora in mano a chi non risulta aver mai avuto alcuna esperienza nella Capitale e come amministratore può vantare nel suo curriculum, oltre all’essere stato cassiere alla discoteca Seven Apples di Focette, un paio d’anni da assessore in una città, come Livorno, che conta il 5% degli abitanti di Roma. Come quarto tentativo, dopo aver silurato tre assessori al Bilancio, stavolta la sindaca Raggi ha voluto proprio premiare la meritocrazia e i titoli…”.

Fassina (Sinistra per Roma): “Quarto assessore al bilancio per Roma? La classe dirigente non si improvvisa”

Ed ancora Fassina (Sinistra Italiana), che affonda la scelta della Raggi con un tweet: “”In un anno, arriva il quarto, assessore al Bilancio per Giunta @virginiaraggi ? Da fuori Roma? La classe dirigente non si improvvisa”.

Articolo completo pubblicato su JobNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *