Mapparoma

#mapparoma20 – Le differenze di genere nei quartieri: donne più istruite ma meno occupate, soprattutto in periferia

Keti Lelo, Salvatore Monni, Federico Tomassi

L’art. 3 della nostra Costituzione è un articolo bello e importante, che al primo comma si concentra sull’eguaglianza formale e al secondo su quella sostanziale, un tema che in Italia e a Roma in particolare purtroppo è ancora assai attuale. Con la nostra ventesima #mapparoma, che poi è anche la prima #mapparosa, è proprio a questa domanda che cerchiamo di rispondere: sono raggiunte per le donne oggi a Roma l’uguaglianza formale e sostanziale nelle 155 zone 

La nostra #mapparosa non lascia dubbi. Se l’uguaglianza formale, intesa come possibilità di accedere all’istruzione superiore, sembra raggiunta, visto che in larga parte della città il numero di donne laureate supera quello degli uomini laureati, rimaniamo ancora lontani dall’uguaglianza sostanziale in termini di opportunità lavorative. Sebbene gli unici dati disponibili siano quelli del censimento 2011, che ovviamente in valore assoluto possono non rispecchiare l’andamento del mercato del lavoro negli anni della crisi economica, in termini relativi mantengono la capacità di mostrare le differenze tra i quartieri romani.

Vai alla mappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *