cantiere abbandonato di Via Albalonga, nel 2012

Cara Sindaca sul PUP vi giocate la faccia e la fiducia dei cittadini

Gruppo Piano Urbano Parcheggi di Carteinregola

A chi non conosce le problematiche, la proposta di Delibera della Giunta Raggi “Piano Parcheggi, espunzione interventi improcedibili” che sta approdando per il parere nei  Municipi, e che andrà poi al voto dell’Assemblea Capitolina,  potrebbe apparire piuttosto innocua.

Invece   a nostro avviso deve essere respinta al mittente, per molte valide ragioni. Soprattutto perchè la Delibera cancella solo 29 interventi su suolo pubblico su 105 che non hanno mai raggiunto la stipula della Convenzione con il Comune e che secondo noi dovrebbero – se ritenuti ancora di pubblica utilità –  essere sottoposti a gara pubblica, come previsto dalle norme vigenti e ribadito in una Deliberazione dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici (oggi ANAC) nel 2012. Lo diciamo da tempo, anche a questa Amministrazione, a cui abbiamo chiesto di porre uno specifico  quesito all’ANAC di Cantone. Invece non solo non abbiamo mai avuto risposta, ma addirittura scopriamo che la delibera non cancella neanche 8 interventi con ripetute  controindicazioni degli uffici, salvando un progetto  da 800 posti auto da scavare sotto il Quirinale, e un altro dove dal 1985 la Soprintentendenza ha segnalato una villa romana di età repubblicana… Inoltre la Delibera  pone le basi per far ripartire l’iter di tutti gli altri interventi, non convenzionati e convenzionati con criticità, che erano stati di fatto “congelati” dall’amministrazione Marino: uno schiaffo a quelle istituzioni municipali che in passato si erano pronunciate negativamente su molti interventi, e a tutti quei comitati e cittadini che da anni si battono per un Piano parcheggi rispettoso delle regole e del bene comune.

L’Associazione Carteinregola e il Coordinamento dei Comitati NO PUP hanno scritto alla Giunta, ai Consiglieri capitolini,  ai Presidenti, agli Assessori e ai Consiglieri municipali sottolineando l’importanza di chiedere, prima di esprimere il parere,  approfondimenti e trasparenza.

E non   chiediamo di cancellare tutti i Pup non convenzionati,  ma di non mandare avanti il vecchio e superato Piano parcheggi di Veltroni e Alemanno sforbiciando qualcosa: da una Giunta seria ci aspettiamo che  rimetta mano alle regole e agli interventi, mandando avanti solo quelli di pubblica utilità che, se non sono convenzionati, devono essere messi a gara, come ha detto il Presidente Cantone per i Punti Verde Qualità. E  per mettere il Comune  al riparo dal contenzioso, che chieda  un parere a Cantone, anziché dare ragione ai privati contro il parere negativo degli uffici.

Non chiediamo la luna, né di cancellare i parcheggi dalla faccia della città. Chiediamo regole,  interesse pubblico e legalità. Proprio come –  a parole –   il M5S.

Pubblicato su Carteinregola il 7/6/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *