No alla truffa dei piani di zona

CHI METTE FINE ALLA TRUFFA DEI P.D.Z. A ROMA?

Comunicato ASIA Usb

Sono ormai anni che l’ AS.I.A./USB sta denunciando lo scandalo dei Piani di Zona, insieme all’avv. Perticaro, a partire dal 2012, ha presentato alla magistratura più di 25 esposti riguardanti altrettanti piani di edilizia pubblica, tra questi quello del P.d.Z. Castelverde.

Centinaia e centinaia di milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio o dai Ministeri per la realizzazione di piani di edilizia agevolata, finalizzati ad affrontare il problema abitativo nella nostra città e a favorire le fasce più deboli della popolazione, sono finiti invece ad arricchire l’ingordigia di imprese e cooperative che hanno truffatto decine di migliaia di cittadini che si sono visti applicare affitti più alti del mercato o hanno acquistato gli alloggi ai prezzi del mercato privato, alloggi che potranno rivendere al prezzo massimo di cessione stabilito dalla legge (in alcuni casi la metà di quello di mercato).

Ad oggi la magistratura ha chiuso una parte dei fascicoli ed ha sequestrato centinaia di alloggi (gli ultimi a Montestallonara).

Ma nonostante l’inchiesta abbia certificato l’esistenza della truffa nei confronti dello Stato e dei cittadini le Istituzioni preposte al controllo sul rispetto della legge e alla firma delle Convenzioni stentano a ripristinare lo stato di legalità nella vicenda dei P.d.Z.

La Giunta Raggi aveva promesso, con il suo programma elettorale, il ripristino della legalità e l’applicazione delle sanzioni previste dalle norme. A tutt’oggi però registriamo un incomprensibile ritardo nell’affrontare questo tema, si è lasciato campo libero a chi sta continuando senza sosta a perseguire questa truffa, sono stati eseguiti addirittura alcuni sfratti.

Solo grazie alle mobilitazioni promosse da ASIA-USB e dai comitati inquilini dei PdZ siamo riusciti , in zona Cesarini, a far revocare le concessioni ai PdZ Castelverde B4 e a Tor Vergata.

Ad oggi ancora non viene ratificata la Commissione di Indagine sulle modalità di realizzazione di tutti i P.d.Z.; non si da seguito, anche per l’atteggiamento ostruzionistico dei Dirigenti degli Uffici comunali, ad una analisi delle modalità di realizzazione dei PdZ situazione per situazione. Il nuovo assessore all’Urbanistica è silente, non parla più dello scandalo dei PdZ.

Singolare e grave è la totale assenza della Regione Lazio che viene egregiamente rappresentata dalle ultime dichiarazioni dello stesso Zingaretti a Striscia la Notizia di qualche giorno fa: “credo che sia una vicenda del 2010” ci dice, mentre omette di dire che ha ignorato le numerose denunce fatte a suo indirizzo per anni da ASIA e dall’avv. Perticaro.

Ignora soprattutto che la truffa sta continuando e che la stessa Regione Lazio si rifiuta di fermarla dimostrando nei fatti una complicità con le coop. e le ditte costruttrici dei piani di zona.

 Per discutere della situazione del piano di zona Castelverde e per decidere le iniziative da prendere insieme agli altri cittadini coinvolti nella vicenda dell’edilizia agevolata

ASSEMBLEA

MERCOLEDÌ 31 MAGGIO, ORE 18,30

Via Raffaello Liberti48/74

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *