VIII Municipio: Il M5S si spacca e si torna a votare! Per non tornare indietro ricostruiamo una sinistra unita e popolare

Sede VIII Municipio di Roma

Ferruccio Nobili – Sinistra X Roma VIII Municipio

Avevano ottenuto una maggioranza monocolore mai vista prima (15 consiglieri su 25), ma sono durati meno di un anno.  Il M5S dell’VIII Municipio si è spaccato sulla politica, sulla democrazia interna, sull’urbanistica e sull’utilizzo degli spazi pubblici evidenziando, e forse anticipando, che non basta mettersi insieme contro “tutti gli altri”. Per governare bisogna avere un progetto in comune, una proposta di trasformazione.

E loro di proposte non ne hanno, o forse ne hanno troppe e troppo diverse tra loro. Conclusione: dopo le elezioni dell’anno scorso, nelle quali il popolo del municipio aveva punito duramente il vecchio potere evidenziando la voglia di un profondo cambiamento, nulla e cambiato e dovremmo presto tornare a votare.

Rabbia, delusione e sconforto. Ed anche un pericolo da scongiurare visto che lo spettacolo penoso offerto dai M5S ha ridato voce a quelli che hanno malgovernato prima e che vorrebbero ritornare al passato. Ma tornare al passato sarebbe una sciagura; sarebbe rimettere il territorio nelle mani di piccoli potentati che con i loro vecchi vizi non hanno saputo e non sanno, e non vogliono contrastare i padroni veri di questa città e le loro speculazioni.

Certo, come sempre nelle cose della vita non tutto è bianco o nero; c’e stato del buono anche nella breve gestione del M5S che deve essere portato avanti (l’impegno contro le speculazioni dell’I60, contro lo sgombero di Alexis, l’opposizione alla privatizzazione degli ex mercati generali), e c’era del buono nelle gestioni precedenti (la street art che riqualifica le case polari, l’impegno sui diritti civili).  Noi dobbiamo certo valorizzare il meglio di quello che è stato fatto per non tornare indietro, ma il nostro territorio ha necessità che tutto il resto cambi radicalmente.

E dobbiamo farlo adesso, subito. Con un cavillo amministrativo la Sindaca Raggi vorrebbe impedire che si voti il prima possibile (che significherebbe votare in ottobre, quando finalmente i cittadini del X municipio – Ostia – torneranno a votare dopo lo scioglimento del consiglio per infiltrazioni malavitose) subordinando la democrazia al rischio che il disastro combinato possa far pagare cari prezzi al M5S. Stiamo verificando in questi giorni se esistono spazi giudiziari per opporci a questo commissariamento, ma non rinunceremo comunque alla pressione ed alla denuncia politica.

Ecco perché abbiamo lanciato un appello ai singoli, ai comitati di cittadini che difendono i loro quartieri dal degrado e dalla speculazione, alle forze organizzate, alle associazioni sociali e culturali, alle molte occupazioni abitative ed agli spazi sociali autogestiti,  per ritrovarci tutte e tutti in un assemblea aperta e decidere come fare per tornare a dare speranze di cambiamento al nostro territorio.

E di cose da fare ce ne sono! Partendo dalla necessità di correggere lo strabismo che ha prodotto buone cose a Garbatella e poco nel resto del territorio, che ha favorito chi era vicino ai poteri a danno di tutti gli altri, dobbiamo rimettere al centro l’interesse pubblico e non quello degli speculatori o degli “amici”, dobbiamo pensare a riqualificare, a manutenere a riusare gli spazi verdi ed il patrimonio immobiliare senza consumare altro suolo e rendendo quartieri e parchi belli e fruibili a tutti, dobbiamo cambiare l’orientamento criminale di  lasciare i “mostri”, come il Palazzo di Piazza dei Navigatori o l’hotel di Via Galba o la ex Fiera di Roma  al degrado e all’abbandono o peggio rimetterli in mano agli speculatori perché possono e devono essere requisiti ed adibiti a pubblico utilizzo.

Insomma crediamo necessario che il popolo dei nostri quartieri torni ad essere protagonista diretto del governo del suo municipio e per questo Sinistra X Roma mette a disposizione la sua sede per provare la ricostruzione di una comunità.

Tutti i venerdì  dopo le 18:00 ci incontriamo a Via Fontanellato 69 (PRC montagnola) con l’obiettivo di organizzare tutti insieme, prima dell’estate, una grande assemblea di popolo per decidere lì come fare a ricostruire un governo del territorio che metta al centro le persone con i loro bisogni ed i loro desideri.

sinistraxromamunicipio8@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *