Dai 5 stelle una proposta indecente

Adriano Labbucci, consigliere Sinistra X Roma I Municipio 

La proposta del consigliere capitolino Diaco dei 5 Stelle di chiedere alla Caritas di non somministrare più i pasti serali ai rifugiati di Colle Oppio è il simbolo di una politica che insegue gli effetti, che rimuove o sposta i problemi.

Una classe politica degna di questo nome sa contemperare l’esigenza primaria alla vita di chi scappa da terrorismo, guerre e dittature e l’esigenza dei residenti che lamentano situazioni di degrado. Ma non si può in nome di un malinteso senso del decoro venir meno ai più elementari diritti umani.

Nell’ultimo anno sono aumentate le persone, in particolare italiani, che si rivolgono alle mense delle Caritas; Roma continua a non avere un luogo di transito per i migranti e si procede con sgomberi periodici che non risolvono nulla se non dare la falsa impressione di fare qualcosa. Bisognerebbe avere un’idea, un piano di come si affrontano questi problemi, invece si propone di non dar da mangiare a chi ne ha bisogno.

Una proposta semplicemente indecente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *