In piazza per la cittadinanza. “L’Italia sono anch’io”

Questo slideshow richiede JavaScript.

28 Febbraio, dalle ore 15.30   in Piazza del Pantheon,  manifestazione organizzata da #italianisenzacittadinanza,  per la campagna “Italia sono anch’io”, che ha visto tre settimane di mobilitazione, cui hanno aderito numerosissime organizzazioni, sigle sindacali e  movimenti che oggi si sono alternati sul palco con  numerosi interventi,  a sostegno di una legge che garantisca a chi è nato o cresciuto   in Italia di poterne essere anche cittadino.

La riforma approvata dalla Camera nel 2015 è ancora bloccata nella Commissione Affari Costituzionali a causa delle migliaia di emendamenti presentati prevalentemente dalla Lega. Per questo oggi si è scesi in piazza, anzi in tante piazze in Italia,  per esortare il Senato a sbloccare il cammino legislativo di una  riforma il cui testo decadrà se non approvato in questa legislatura. Una piazza  oggi conquistata da centinaia di bambini provenienti da scuole come la Pisacane e la Manin, dove da anni  le “differenze” rappresentano non una criticità ma una risorsa insostituibile di arricchimento culturale e sociale.

Rita Arseni