consorzio agrario, speculazione, edilizia, giunta raggi

L’ ex-Consorzio Agrario a Marconi, ancora una grande speculazione edilizia a Roma

Del “Modello Roma” e di cosa ne fa oggi la giunta Raggi.

Stefano Fassina ha presentato ieri una interrogazione al Sindaco in merito alla situazione dell’ex Consorzio Agrario in via E. Fermi, quartiere Marconi.
La struttura è oggetto di tentativi speculativi da ormai quasi 30 anni. Il costruttore Salini, un gigante dell’edilizia pesante, dopo diversi espedienti amministrativi (sanatoria 1991, condono 2003, piano casa 2014 e attuale) vede oggi l’opportunità di consolidare il suo investimento con una costruzione di 400 appartamenti e un ampio numero di unità commerciali lati fronte strada.

Da deposito di mangimi a complesso palazzine. È il Modello Roma nella sua forma classica, grazie a cambi di destinazione d’uso e completo svilimento del territorio circostante.
Con in più l’aggravio per le circa 200 famiglie delle case circostanti, di subire i danni di polveri sottili e forti vibrazioni sotterranee causate dalle trivelle. Per non dire dell’acustica a sforare i massimi di legge, fino a 250dB.

Tempo quindi di ascoltare cosa ha in mente il Sindaco Raggi al riguardo di questa grande vicenda speculativa in una delle aree popolari di Roma. È il momento di sapere cosa ha in programma la sua giunta e se ciò risponde ai programmi presentati in campagna elettorale.

Le nostre proposte come Sinistra X Roma non sono cambiate: NO a ogni speculazione e SI alla conservazione del territorio a fini di valorizzazione urbana e miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini.

(Adriano Romano – Sinistra X Roma 2017)