La giunta Raggi si è arresa

berdini-paolo

Stefano Fassina

Le dimissioni irrevocabili di Paolo Berdini, dopo quelle di Marcello Minenna, sono una perdita  irrecuperabile per una giunta che ha promesso di riportare l’interesse della città come principio regolatore delle scelte urbanistiche. La Sindaca Raggi non può coprire le profonde divergenze emerse su decisioni di primaria rilevanza per Roma con l’incidente delle infelici esternazioni di cui l’ex assessore si è subito scusato.

La resa della Giunta sul cosiddetto stadio della Roma, in profonda contraddizione con gli impegni elettorali, sono la ragione decisiva, innegabile, delle dimissioni di una personalità di primissima qualità, coerente con i principi e valori di una vita.

Un abbraccio solidale a Paolo che rimane per noi interlocutore prezioso.