Trullo: Basta squadrismo, non alimentare guerra fra ultimi e penultimi

trullo

Ancora oggi a Roma, al Trullo, si è verificato un episodio di intolleranza e di negazione dei diritti sul delicato tema dell’emergenza abitativa. Questa volta le minacce squadriste, nei confronti della famiglia di migranti a cui era stato assegnato un appartamento Ater, sono state esplicite e rivendicate dall’estrema destra romana. Si tratta di un fatto, ancora una volta, intollerabile. A questo punto l’amministrazione non può restare a guardare. Va tutelata la giovane coppia che ha perso l’abitazione e che si trova in difficoltà economiche; va tutelata allo stesso tempo la famiglia che ha diritto all’alloggio popolare. Il colore della pelle non conta. Bisogna interrompere questa guerra tra ultimi e penultimi. La Sindaca non può restare guardare. Ci aspettiamo al più presto un intervento.