Bilancio: “è il tempo di fare le scelte!”

Dopo la bocciatura da parte dell’Oref, l’organismo che ha il compito di vigilare sulla regolarità degli atti finanziari del Comune di Roma, il Bilancio capitolino torna in aula. Per questo mercoledì scorso, Sinistra X Rom ha ritenuto doveroso aprire una discussione su come affrontare questo difficile momento. Pochi emendamenti mirati a risollevare i conti della capitale la strada decisa da percorrere.

In una sala del consiglio del Municipio I gremita, comitati, associazioni, rappresentanti istituzionali e semplici cittadini si sono confrontati, con Stefano Fassina che ha spiegato il delicato momento.  Il Capogruppo di Sinistra X Roma ha sottolineato come si debba ripartire dai territori per far emergere le criticità che ci sono. Per questo ha annunciato che in Aula Giulio Cesare non ci sarà un’ostruzione pretenziosa, ma si cercherà di portare una serie di emendamenti che indichino all’amministrazione la strada da seguire. “Roma ha bisogno che vengano fatte delle scelte importanti – ha sottolineato”, perché il rischio è quello che si perdano pezzi importanti del tessuto economico e produttivo della città, come è avvenuto per la chiusura di Almaviva e come accadrà per la chiusura di Sky che sposterà i suoi uffici a Milano in quanto non si investe in città su una rete digitale.

Al centro degli interventi soprattutto il lavoro, da Farmacap ai Canili, da Almaviva a tanti altri casi che stanno animando le vertenze cittadine, ma anche quelli che sono stati i capisaldi della campagna elettorale come la ricontrattazione del debito e la necessità di utilizzare specifiche leve fiscali per raggiungere gli obiettivi. Tra queste è spiccata la proposta di Fabio Alberti di modulare l’Irpef in base al valore dei patrimoni, facendo in modo che chi ha meno paghi una tassazione inferiore rispetto a chi ha di più.

Tra gli interventi anche quello del coordinatore cittadino di Sinistra X Roma, Michele Dau, e quello di Floriana D’Elia.Il tema dei bandi invece un punto sollevato dalla consigliera del Municipio II di Sinistra X Roma, Giovanna Seddaiu, che ha sottolineato come per paura di sbagliare molti servizi siano stati bloccati dai dirigenti, che preferiscono al contempo lavorare con una continuità amministrativa invece che cercare nuove strade e cambiare.

L’intervento di Stefano Fassina

Tutti gli interventi sono disponibili qui


sostieni la newsletter di Sinistra X Roma