Con le prime 700 firme, da oltre 500 comuni, lanciato l’appello per il No degli amministratori e delle amministratrici locali.

conferenza-stampa-amministratori-per-il-no

Lanciato oggi con una conferenza stampa alla Camera dei deputati l’appello in difesa dei territori e delle autonomie locali degli amministratori e delle amministratrici locali per il No promosso da “Le città in comune” che raggruppa le liste unitarie di sinistra delle passate elezioni comunali.

Le prime adesioni 700 vanno molto al di là delle Città in comune e provengono soprattutto da liste civiche di piccoli comuni. Molte anche le adesioni di amministratori a 5stelle.

Si tratta di un allarme lanciato dai territori sulle conseguenze negative di una eventuale approvazione della riforma costituzionale per l’autonomia degli enti locali e per la possibilità delle popolazioni locali di incidere nelle decisioni sull’uso del proprio territorio.

Durante la conferenza stampa sono stati presentati anche tre emendamenti alla legge di bilancio, promossi dalla rete delle Città in comune, che propongono la ricontrattazione degli interessi – spesso superiori al 5% – sui mutui dei comuni con la Cassa Depositi e Prestiti; un piano di investimenti per la difesa del territorio dal rischio sismico e idrogeologico a disposizione dei comuni; la costituzione di un fondo a disposizione dei comuni per gli asili nido con i fondi dei “buoni bebè”, attualmente distribuiti a pioggia.

Leggi l’appello: https://amministratoriperilno.wordpress.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *