Stadio: valuteremo il nuovo progetto, ma permangono punti critici

Stadio della Roma
Stefano Fassina
Difficile comprendere i toni trionfalistici del M5s sull’accordo per il progetto a Tor di Valle. Valuteremo con attenzione la revisione, ma alcuni primari punti critici rimangono, a cominciare dalla localizzazione, come ha riconosciuto fino a 48 ore fa Beppe Grillo con ‘lo stadio sulle palafitte'”.
Continue reading “Stadio: valuteremo il nuovo progetto, ma permangono punti critici”

Nessun risarcimento è dovuto per il fallimento del Business Park!

ROMA A SINISTRA

businesspark

Nessun risarcimento è dovuto per il fallimento del Business Park!

Comunicato del Comitato Difendiamo Tor di Valle dal Cemento

Nella rabbia per la possibile perdita di profitti milionari derivanti dalla progettata speculazione edilizia a Tor di Valle, i proponenti del Business Park minacciano ora la città di Roma di richieste di risarcimento milionarie.  Continue reading “Nessun risarcimento è dovuto per il fallimento del Business Park!”

INU: un errore legare lo stadio ai grattacieli

ROMA A SINISTRA

businesspark

Comunicato dell’Istituto Nazionale di Urbanistica

E’ stato un errore confondere lo stadio con i grattacieli e metterli  insieme sulla riva del Tevere. La Valle del Tevere va tutelata: non  ammette operazioni così invadenti. E’ stato un errore stravolgere il  PRG invertendo il principio sacrosanto dell’uso pubblico della rendita  che per i due terzi deve tornare alla città. Principio stabilito dal  Piano Regolatore vigente dal 2008 e poi divenuto norma nazionale”:  comincia così un documento della sezione Lazio dell’Istituto Nazionale  di Urbanistica, che sottolinea gli errori e le incongruenze  dell’operazione stadio a Roma a Tor di Valle ed elenca le possibili  soluzioni.

Continue reading “INU: un errore legare lo stadio ai grattacieli”

La mossa dei “burocrati” che salvano il paesaggio

veduta-ippodromo-tor-di-valle

di Tomaso Montanari

Dialogando amabilmente con Matteo Salvini, Maria Elena Boschi si era impegnata in diretta televisiva (a Porta a Porta, il 16 novembre scorso) a chiudere le soprintendenze («io sono d’accordo diminuiamo le soprintendenze, lo sta facendo il ministro Franceschini. Aboliamole, d’accordo») dopo la vittoria del Sì al referendum costituzionale.

Sappiamo com’è finita: e, per ora, le soprintendenze ci sono ancora.

Continue reading “La mossa dei “burocrati” che salvano il paesaggio”

Con lo stadio e il business park peggiora il traffico

ROMA A SINISTRA

roma-ostia-420x236
Comunicato del Comitato Pendolari Roma-Lido
Molti ne parlano per sentito dire, anche i politici, soprattutto quelli imboccati da qualche amico interessato, ma pochi hanno letto il MEGA progetto del Business Park.
14.500 persone trasferite negli uffici del Business Park in orario di lavoro
fino a 60.000 persone per le partite ed altri eventi spettacolari
7.000 parcheggi per moto previsti + 4.500 posti auto previsti: totale 11.500 Continue reading “Con lo stadio e il business park peggiora il traffico”