Villa Blanc: i cittadini manifestano per l’apertura del parco

di Anna Maria Bianchi Missaglia

Il prossimo 28 gennaio il Comitato Villa Blanc,  insieme ai cittadini romani che vorranno partecipare,   manifesterà per sollecitare ancora una volta  l’apertura al pubblico del parco della storica villa sulla Nomentana, sede della LUISS che ne ha fatto  la sede di una Business school  post-universitaria. Il Comitato chiede che venga rispettata la Convenzione con il Comune di Roma che stabilisce i giorni di apertura del parco alla cittadinanza e un parco giochi per i bambini del quartiere. Ma anche che tutto  il parco venga aperto ai cittdini  tutto e tutti  i giorni, come in molte università italiane e straniere.

Il Comitato Villa Blanc ha alle spalle oltre 40 anni di lotte dei cittadini in difesa della fruizione pubblica di Villa Blanc, iniziate nel 1973 dall’allora Comitato di Quartiere Italia- Nomentano insieme a Italia Nostra, allora guidata da Antonio Cederna. La  Villa, sottoposta a numerosi vincoli paesaggistici ed architettonici, sin dal 1974 è stata destinata dal Piano Regolatore a verde pubblico, destinazione  confermata  dal PRG del 2008  (parco pubblico e servizi pubblici locali). Ma dopo l’acquisto, nel 1997,  da parte della LUISS,  del complesso comprendente 6 palazzine ed un parco di quasi 50.000 mq, l’ateneo di Confindustria, nel 2011, ha ottenuto dalla Giunta Alemanno il permesso di procedere al restauro  per trasformarla in una  Business School post-universitaria, iniziando così un lungo braccio di ferro  con la cittadinanza che ne rivendicava l’uso pubblico, soprattutto del parco. Continue reading “Villa Blanc: i cittadini manifestano per l’apertura del parco”

Le cose che non dice Repubblica sulla truffa dei piani di zona

Comunicato Asia USB

PDZ: APPROVATA DALLA GIUNTA REGIONALE DETERMINA SALVA COSTRUTTORI: PER GLI INQUILINI OLTRE LA TRUFFA ANCHE LA BEFFA!

PONZIO PILATO SI LAVA LE MANI: LA REGIONE LAZIO SI FA UNA NORMA PER EVITARE DANNI E INTERVIENE IN SOCCORSO DEI COSTRUTTORI DENUNCIATI IL TUTTO A DANNO DEGLI INQUILINI CHE DOVRANNO PAGARE TRE VOLTE. Continue reading “Le cose che non dice Repubblica sulla truffa dei piani di zona”

MAI PIU’ FASCISMI. Appello a tutte le Istituzioni democratiche. Campagna di raccolta firme

Anpi Roma e provincia

Noi, cittadine e cittadini democratici, lanciamo questo appello alle Istituzioni repubblicane.
Attenzione: qui ed ora c’è una minaccia per la democrazia.
Si stanno moltiplicando nel nostro Paese sotto varie sigle organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente nella realtà sociale e sul web. Esse diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell’odio verso chi bollano come diverso, del razzismo e della xenofobia, a ottant’anni da uno dei provvedimenti più odiosi del fascismo: la promulgazione delle leggi razziali.

Continue reading “MAI PIU’ FASCISMI. Appello a tutte le Istituzioni democratiche. Campagna di raccolta firme”

Assemblea a liceo artistico: BastAlternanza!

di Campagna BastAlternanza – Roma

E’ passato poco tempo dalla ripresa della scuola e per noi studenti si ripresenta il problema dell’alternanza scuola-lavoro. Ore di lezione perse, una didattica frammentata ma non solo, alcuni di noi sono costretti a lavorare anche nel pomeriggio, alla sera, nei week end e durante i periodi di vacanza. Sono ore di studio individuale e di tempo libero perse, utilizzate per lavorare gratuitamente per aziende private.

Continue reading “Assemblea a liceo artistico: BastAlternanza!”

#Elezioni2018: l’acqua non si candida, ma scorre nella campagna elettorale

Comunicato del Coordinamento Romano Acqua Pubblica

La ripubblicizzazione del servizio idrico, la sua gestione partecipata, un sistema di tariffazione senza finalità di lucro rappresentano da sempre i punti cardine del movimento per l’acqua bene comune in Italia e nel mondo.

In Italia su questo si è votato e vinto in modo chiaro e netto con i referendum di Giugno 2011.
Continue reading “#Elezioni2018: l’acqua non si candida, ma scorre nella campagna elettorale”

Roma, se questa è una città

Di Enzo Scandurra Quale Roma vorremmo? Perché questa città, ancorché bellissima, è diventata il luogo dei misfatti, degli intrighi, dei costruttori e loro amici, dei Sindaci che non avrebbero (segue)Quale Roma vorremmo? Perché questa città, ancorché bellissima, è diventata il luogo dei misfatti, degli intrighi, dei costruttori e loro amici, dei Sindaci che non avrebbero nessun credito nemmeno come direttori di un supermercato. Mi è … Continue reading Roma, se questa è una città

Roma. La Caritas denuncia l’insufficienza del piano freddo

L’inverno è solo a metà e a Roma sono morti già 5 homeless. Nella capitale i senza dimora sono 7.500, secondo la Comunità di Sant’Egidio, ma il piano freddo è insufficiente. Lo denuncia Monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas della diocesi, in un editoriale pubblicato ieri, dopo la decisione, da parte dell’Amministrazione, di affidare alla Croce Rossa l’incarico di montare delle tende per offrire un … Continue reading Roma. La Caritas denuncia l’insufficienza del piano freddo

Non è un paese per giovani. Assemblea pubblica in VII Municipio

Rete territoriale VII Municipio

Nel comune di Roma il territorio del VII Municipio è storicamente uno dei più densamente popolati della Capitale, conta infatti 308.000 abitanti di cui oltre 25.500 giovani fra i 10 ed i 19 anni, fra questi circa il 15% risiede solo nella zona di Don Bosco.
In questo contesto il servizio scolastico non è distribuito allo stesso modo in tutto il territorio, ci sono quartieri privi di scuole superiori, negli istituti presenti si evidenzia un tasso di bocciatura del 16,56% e di conseguente dispersione scolastica ancora molto elevato.

Continue reading “Non è un paese per giovani. Assemblea pubblica in VII Municipio”

10 punti per un’ alternanza scuola-lavoro accessibile a tutti, partecipata e di qualitá!

Comunicato Unione degli Studenti

A tutte le scuole in mobilitazione d’Italia, i/le rappresentanti di Istituto e Consulta, le studentesse e gli studenti stanchi di subire lo sfruttamento.

In seguito all’introduzione dell’alternanza scuola- lavoro sono stati tanti i casi eclatanti denunciati nel panorama complessivo di un’alternanza sfruttamento, senza diritti e tutele, non realmente formativa. Il 13 Ottobre abbiamo scritto una pagina indelebile per le lotte degli studenti con il primo grande sciopero dell’alternanza scuola-lavoro che ha riempito oltre 70 piazze d’Italia per denunciare lo sfruttamento in alternanza ed il furto del nostro tempo dovuto alle 200 e alle 400 ore obbligatorie di alternanza. Era solo l’inizio…

Continue reading “10 punti per un’ alternanza scuola-lavoro accessibile a tutti, partecipata e di qualitá!”