Bilancio capitolino inadeguato. Approvati ordini del giorno di Sinistra X Roma

Nel mese di dicembre si è discusso e approvato il bilancio previsionale triennale 2018-2020 di Roma capitale.

Sono stati approvati dall’aula gli ordini del giorno di Sinistra X Roma che riguardano la richiesta di ricontrattazione del debito storico e la nomina della Sindaca a commissario governativo, l’abbattimento del canone per i mercati rionali coperti e i plateatici attrezzati, il contrasto all’evasione fiscale, l’implementazione delle assistenti sociali per snellire le pratiche per il Reddito d’Inclusione, per la salvaguardia e valorizzazione del complesso del S. Maria della Pietà e la riapertura dell’ospedale S. Giacomo.

Sebbene l’approvazione dei nostri ordini del giorno, in molti casi all’unanimità, costituisca un importante indirizzo politico, dobbiamo sottolineare che l`amministrazione del Movimento 5 Stelle approva, per la seconda volta, un bilancio ordinario e opta per una situazione di galleggiamento in sostanziale continuità con gli ultimi documenti Marino-Tronca. Lo riteniamo un bilancio inadeguato.

Pertanto, non ha avuto il nostro voto. Roma avrebbe urgenza di un bilancio di svolta per aggredire il gap di infrastrutture per mobilità e rifiuti e le insostenibili disuguaglianze sociali e territoriali, a cominciare dal dramma abitativo. La ragione fondamentale del galleggiamento M5S è la carenza di risorse ereditata da un piano di rientro irrealistico. Per il bilancio di svolta è necessario, come Sinistra per Roma invoca da Luglio 2016, contrattare con il Ministero dell’Economia e finanze e Cassa Depositi e Prestiti un piano di ristrutturazione del debito storico. In tale contesto, registriamo e sosteniamo il tardivo ma comunque importante passo avanti: la richiesta finalmente avanzata da Virginia Raggi al Presidente del Consiglio affinché la Sindaca della Capitale sia nominata Commissaria Governativa al debito storico.

Abbiamo anche presentato emendamenti per richiedere che in bilancio fossero stanziate risorse adeguate per: la manutenzione e valorizzazione dei parchi Pasolini e  Dignano d’Istria (V Municipio), della Torre (Tormarancia) e Caduti del mare (Garbatella);  la disinfestazione e derattizzazione dell’area della ex scuola dell’infanzia di viale Odescalchi; la bonifica dall’amianto per asili nido in VI Municipio. Tali emendamenti, pur con tutti i pareri tecnici positivi, sono stati bocciati dalla maggioranza 5 Stelle.

Stefano Fassina, consigliere di Sinistra X Roma

 

Odg Ospedale San Giacomo

Odg Santa Maria della Pietà

Odg Reddito di inclusione

Odg Evasione fiscale

Odg Ricontrattazione del debito

Odg Mercati rionali

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *