Alienazione immobili ATAC: la petizione per la rimessa di Piazza Bainsizza

da: Carteinregola

Mentre  apprendiamo dell’approvazione di una Memoria di Giunta per l’alienazione degli immobili ATAC*, pubblichiamo la petizione per la rimessa ATAC di Piazza Bainsizza diffusa e sottoscritta da  numerose Associazioni e Comitati tra cui  Carteinregola, diretta alla Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, Al Presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, Ai Capigruppo dell’Assemblea Capitolina.

La rimessa Vittoria infatti  – oltre ad essere  vincolata  dalla Sovrintendenza (il vincolo è stato apposto il 10/12/2013), che ha definito il complesso “di interesse storico-artistico”,  durante le Giunte Veltroni e Alemanno era stata oggetto  di  tentativi di operazioni edilizie  miranti a espropriare i cittadini dell’unica area del quartiere ancora libera da costruzioni all’interno della città storica per insediarvi un florilegio di cubature.

Il progetto vincitore del concorso “Rimesse in gioco”, bandito nell’era Veltroni, prevedeva  una massiccia cementificazione con residenze di lusso, uffici, studi privati, negozi;  la delibera di Alemanno ( Deliberazione n° 39/2011 relativa a tutte  le strutture ATAC di Roma) avrebbe permesso agli acquirenti privati di edificare più del doppio di quanto previsto dal  PRG, senza nessun vincolo per i servizi pubblici.

Da 10 anni un comitato  si oppone, proponendo un progetto messo a punto da  un laboratorio  partecipato dei cittadini, che prevede la realizzazione di un complesso architettonico di pregio, che comprenda adeguati spazi verdi e servizi pubblici locali all’interno dell’area e la salvaguardia del Dipartimento di Salute Mentale ospitato nel comprensorio. (AMBM)

Vedi la petizione sul sito Carteinregola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *