Atac e TPL Roma, differito sciopero trasporti del 5 dicembre

Comunicato Usb

Nella riunione odierna abbiamo respinto l’invito alla revoca dello sciopero di 24 h previsto il 5 dicembre fattoci dalla Prefettura ritenendo le motivazioni addotte da Comune, Commissione di Garanzia e Questura insufficienti a rimandare un così importante momento di lotta. Evidentemente così non è stato per la Prefettura che ha deciso l’ennesima precettazione ordinando il differimento ad altra data.

Riteniamo che a Roma ormai si è in piena emergenza democratica. E’ del tutto evidente che, attraverso motivazioni del tutto pretestuose, si lede un diritto costituzionale nel totale silenzio di tutte le forze politiche ed istituzionali. Ai lavoratori di Atac e Roma TPL viene di fatto impedito di esprimere il proprio dissenso nei confronti di una soluzione, quella del concordato preventivo, che, attraverso un piano industriale vergognoso, scarica su salari e sulla salute dei lavoratori tutto il peso di un possibile (ed illusorio per noi) rientro dai debiti provocati da anni di saccheggio aziendale perpetrato dal noto sistema politico/sindacale.

Non saranno certo con le continue precettazioni che ci faranno desistere dal continuare la lotta.

VENERDÌ 12 GENNAIO 2018 SCIOPERO DI 24 ORE

Pubblicato sul sito Usb il 1/12/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *