Assemblea in difesa dei servizi pubblici

Gli effetti del concordato in Atac e nella razionalizzazione delle Partecipate pubbliche si stanno già vedendo: disoccupati per la Multiservizi; stipendi che non arrivano, operai che si incatenano ai cancelli; bus Atac che continuano ad incendiarsi. 

Zero prospettive di rilancio; zero interventi; zero risorse. Raggi,Zingaretti, Calenda e Gentiloni, pari sono! 

Entrambi si affacciano per la campagna elettorale e poi si paralizzano con una strumentalizzazione reciproca, mentre i problemi di Roma Area metropolitana, aumentano a dismisura, con i cittadini che attendono servizi, decoro, lavoro, sanità, pagano pegno e tasse stellari, rimanendo nel mezzo della contesa. 

Noi diciamo NO! Noi non attendiamo gli esiti di una lotta politica che lascia macerie sociale ed economiche sul campo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *