Gli inquilini di Casal Bruciato manifestano sotto la Regine Lazio

Comunicato Asia-Usb

Dopo che il Municipio IV si è rifiutatato di affrontare i problemi che stanno alimentando l’emergenza abitativa a Casal Bruciato, gli abitanti assegnatari dopo i fatti di San Basilio di 43 anni fa, hanno manifestato sotto gli uffici dell’assessore regionale alla casa.

Gli abitanti di via Casalbruciato 25/27 chiedono alla Regione di fermare l’assurda iniziativa dell’ATER di Roma che ha disdetto unilateralmente il contratto di affitto con l’Enasarco proprietaria delle case, mettendo in discussione il diritto alla casa di centinaia di famiglie assegnatarie.

L’ASIA-USB denuncia la speculazione su queste case e chiede la requisizione degli immobili già abbondantemente pagati dal Comune di Roma e dall’Ater.

Basta con l’emergenza casa, fermiamo gli speculatori che vogliono stravolgere il tessuto sociale della nostra città a favore dei profitti.

Pubblicato sul sito USB il 28/9/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *