Bilancio: Insostenibile conflitto istituzionale

Stefano Fassina

È sempre più grave il conflitto istituzionale in corso nell’amministrazione di Roma Capitale. 

Da una parte, l’Organismo di Revisione Economico e Finanziaria (Oref), soggetto terzo,  a servizio dellAssemblea Capitolina, i cui componenti sono scelti a sorteggio nell'albo dei revisori contabili, per la seconda volta in 9 mesi, esprime parere non favorevole su fondamentali documenti contabili. Dall'altra parte, la Giunta Raggi che propone un ordine del giorno per l'approvazione del Bilancio Consolidato di Roma Capitale nel quale scrive che è "assolutamente falsa" la principale osservazione dellOref relativa a 116,6 milioni di euro.
Si aggiungono poi le dichiarazioni del Capogruppo del M5S che accusa la Presidente dell’Oref di “fare politica”.
È evidente che tale conflitto istituzionale è insostenibile, tanto più in un quadro economico finanziario che vede Atac, la principale azienda comunale consolidata, in concordato preventivo e un pesantissimo debito storico capitolino. 

È pericolosa, seppur formalmente legittima l’approvazione del Bilancio Consolidato in presenza di una valutazione di non veridicità e correttezza delle risultanze contabili da parte dell’Oref.

L’arroganza politica del M5S, forte dei numeri in Assemblea Capitolina, non risolve limpatto negativo della relazione Oref sulla reputazione finanziaria del Campidoglio e sul merito di credito delle sue principali partecipate.
Ribadiamo ancora una volta quanto proposto oggi in Commissione Bilancio: si metta fine al conflitto in corso, l'assessore Lemmetti incontri l'Oref e, insieme alla Ragioneria Capitolina, chiarisca i rilievi critici al fine di arrivare al parere favorevole dell
Organismo di Revisione.
Altrimenti, se la Giunta ritiene che l’Oref fa politica si rivolga alle istituzioni competenti per la sua sostituzione. I numeri dei bilanci non devono essere oggetto di scontro politico. Sono un bene comune, essenziale per il rilancio della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *