Senza il bilancio 2016 l’approvazione del concordato preventivo per ATAC è un atto eversivo

Stefano Fassina

Giovedì 7 Settembre, la discussione su ATAC arriva in Assemblea Capitolina grazie alla richiesta di Consiglio straordinario, protocollata a metà luglio, dalle opposizioni, altrimenti non vi sarebbe stata.

Il Consiglio è stato fatto slittare fino a calendarizzarlo dopo la sciagurata decisione della Giunta Raggi del concordato preventivo. Concordato preventivo e Consiglio straordinario arrivano senza alcun dato aggiornato sulle condizioni economiche e finanziarie di ATAC.

L’ultimo bilancio approvato è del 2015. Non vi sono altri dati ufficiali. Chiediamo al Presidente dell’Assemblea Capitolina on. De Vito di svolgere la sua funzione con imparzialità e, ai fini di una discussione e deliberazione sensata del Consiglio comunale del 7, di rendere pubblici il bilancio 2016 e i dati economici e finanziari di ATAC che hanno determinato la decisione del concordato preventivo.

Senza avere a disposizione dati ufficiali in tempo utile per un’analisi seria, imporre nella totale opacità all’Assemblea Capitolina la decisione del concordato sarebbe un atto eversivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *