Nuovo sciopero delle lavoratrici dell'asilo nido Giardini si Zeus

ROMA A SINISTRA

20170406_082332-735x400

Di nuovo in sciopero le lavoratrici dell’asilo nido Giardini di Zeus

Comunicato Flc-CGIL
I cancelli del Nido “Giardini di Zeus” il 6 aprile sono rimasti chiusi.
Le lavoratrici del Nido “Giardini di Zeus” vivono ormai da anni una vicenda lavorativa di grande incertezza. Le irregolarità stipendiali ad oggi si misurano nella mancata erogazione di ben 4 mesi di retribuzione pertanto,  hanno scioperato in maniera compatta il giorno 6 aprile.
Lo stesso giorno le educatrici insieme alla FLC CGIL ed alla CGIL di Roma e Lazio si sono recate al IX Municipio dove sono state ricevute dal Presidente.
Al presidente del Municipio è stato chiesto un intervento nei confronti del consorzio che gestisce il Nido e di verificare la fondatezza delle loro affermazioni sostenute ormai da mesi, ossia che i ritardi degli stipendi dipenderebbero dalla lentezza nella evasione delle fatture da parte del Comune di Roma.
Dopo lo sciopero dal consorzio nessuna novità, di stipendi non si parla e le educatrici sono allo stremo.
Lavorare tutti i giorni con regolarità e senza mai dimenticare,  attenzione, dedizione e professionalità nei confronti dei piccoli frequentanti il nido, non è cosa semplice mentre si accumulano  i problemi economici nella propria famiglia.
Per questo le lavoratrici hanno deciso un nuovo sciopero per il 26 aprile e richiesto nuovi incontri al Municipio e al Comune al fine di chiarire questa intricata vicenda, mentre rimangono sul tappeto le questioni fondamentali delle garanzie per i lavoratori nei servizi dati in convenzione o in gestione, e della definizione delle responsabilità di chi gestisce e di chi dà in gestione.