Patrimonio : Giunta sospenda sgomberi e riscriva il regolamento

rialto1
Stefano Fassina
Oggi è toccato al ‘Rialto’. L’ennesimo sgombero di esperienze sociali, culturali, civiche impegnate sul territorio per i beni comuni e il welfare. Sono mesi che si susseguono: da Macchia Rossa al Brancaleone all’Alexis, solo per citarne alcuni.
L’intervento di oggi è ancora più grave perché avviene dopo che l’assemblea capitolina, il 9 Febbraio, ha approvato all’unanimità un odg per la sospensione degli sgomberi. Un atto che è arrivato dopo mesi di iniziative di DecideRoma e la nostra insistenza da luglio scorso.
Le parole dell’assessore Mazzillo sugli effetti della preannunciata moratoria sugli sfratti sono preoccupanti. Cosí non va. Sinistra x Roma chiede la coerente applicazione dell’odg.
Chiediamo anche, come abbiamo ribadito in Consiglio Comunale la scorsa settimana, il ritiro della delibera 140/15 e l’approvazione di una delibera finalizzata all’uso sociale del patrimonio capitolino e alla regolarizzazione del pregresso a canoni sociali.
Il regolamento attuativo della Delibera 140, proposto in Commissione Patrimonio, il richiamo della cosidetta “valorizzazione” prevista nell’insostenibile “Piano di Rientro” della Giunta Marino, vanno invece in direzione dell’alienazione e di canoni di mercato, ossia verso il soffocamento delle realtà no profit e la cancellazione di un insieme di iniziative insostituibili per Roma.