A breve in discussione in Campidoglio l'ordine del giorno di Sinistra X Roma per avviare la ricontrattazione del debito

 
Programma Sinistra X Roma - il debito
All’inizio della scorsa campagna elettorale Sinistra X Roma aveva per prima posto, anche agli altri candidati, la questione della necessità ineludibile di affrontare il problema dell’enorme massa di interessi generati dal debito capitolino che gravano sulle spalle dei romani e delle romane.
Si tratta di una somma che allo stato attuale ammonta a circa 5 miliardi di euro, determinata dai tassi stratosferici (oltre il 5% annuo) stabiliti nel 2008 al momento dell’istituzione del Commissario al debito  pregresso e che Roma dovrà pagare a Cassa Depositi e Prestiti e ad altre banche – quasi 200 milioni l’anno – fino al 2048.
Una pesantissima ipoteca sul futuro della città senza liberarsi della quale ogni promessa elettorale o programma di sviluppo, o anche solo di mantenimento, del livello di servizi appare impensabile. La ristrutturazione del debito capitolino è, dicevamo, una questione di fondo, che riguarda tutti e che sarebbe dovuta entrare nell’agenda comune di tutte le forze politiche nell’interesse della città.
Sembrava che  di ciò fossero divenuti consapevoli gli altri candidati Sindaco.
Giachetti annunciò il 31 maggio in Sky Tg 24: “Vogliamo rinegoziare il debito per riportare i tassi d’interesse enormi a quelli attuali”; Virginia Raggi, il 12 giugno lo segue a ruota e dichiara a “Inmezzora”: “Continuare a pagare interessi alti è un’offesa ai romani” . Sembrava vero, tanto che le banche avevano cominciato a preoccuparsi.
Ma, come spesso accade, finita la campagna elettorale la questione è stata prontamente archiviata. Spiace quindi che nel dibattito sul bilancio capitolino 2017 in corso in Campidoglio questo tema sia del tutto assente. In tempo di crisi bancaria non si vuole disturbare i manovratori?
L’occasione per dimostrare che non è così ci sarà a breve in Campidoglio quando andrà in votazione l’Ordine del Giorno per avviare la ricontrattazione del debito, collegato alla discussione sul bilancio, depositato da Sinistra X Roma.