Accoglienza migranti, spunta ipotesi FerrHotel, ma è scontro Municipio II-Campidoglio

Il freddo ha aumentato l’emergenza che da oltre un anno sta interessando la situaizone dei migranti transitanti presso la stazione Tiburtina e di cui i volontari del Baobab Experience si stanno occupando da tempo tra disagi e sgomberi.
Dal Campidoglio è spuntata l’ipotesi di poter trasformare il Ferrhotel, il vecchio albergo per i ferrotranvieri alla stazione Tiburtina, in disuso da tempo, in una struttura per l’accoglienza dei migranti, anche grazie a 500mila euro stanziati dal ministero dell’Intero per l’accoglienza dei migranti di passaggio a Roma.
Sul futuro della struttura, 1.120 metri quadrati di proprietà delle Ferrovie, ottenuta in comodato d’uso dalla precedente giunta comunale il 30 giugno del 2015 che a giugno prossimo dovrebbe essere pronta a ospitare 150 persone, però potrebbe essere al centro di uno scontro politico tra il Campidoglio e il Municipio II.
“L’assessore Baldassarre della giunta Raggiannuncia la sistemazione e l’apertura del Ferrhotel , struttura accanto alla Stazione Tiburtina che l’assessore Francesca Danese, della giunta Marino, aveva chiesto in comodato d’uso alle Ferrovie per accogliere e ospitare i migranti. La maggioranza del Municipio II a guida PD – ha evidenziato il consigliere municipale di Sinistra X Roma, Giovanna Seddaiu, sulla sua pagina Facebook – ha votato ben due documenti in consiglio che dava indirizzo alla presidente Del Bello e alla sua giunta per un netto NO all’utilizzo di questa struttura. Ora che succederà? Sarà delegittimata la volontà della maggioranza del consiglio o la giunta continuerà a negare accoglienza nel nostro territorio?
La storia continua…”